Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Cammina come se fossi una prima ballerina..

“Cammina come se fossi una prima ballerina” è un esercizio proposto da una psicoterapeuta durante un incontro di rilassamento muscolare con esercizi di danzaterapia.

Un incontro in cui al centro è stato posto il corpo.

La dimesione corporea spesso è dimenticata a favore della sfera mentale. Così ci si trova a rimuginare e preoccuparsi e, quando l’ansia cresce, il corpo somaticamente ce lo comunica, solo allora il corporeo prepotentemente torna in primo piano.

Saggiamente gli antichi insegnavano “Mens sana in corpore sano” e viceversa diremmo oggi noi, poichè dare il giusto peso al benessere del corpo aiuta anche la mente.

Durante l’incontro, alcune persone, che durante il circle time iniziale avevano anche raccontato dei vissuti di tristezza, dimostravano un certo livello depressivo anche nel corpo, camminando con la testa bassa, lo sguardo a terra e le spalle chine.

In quel momento è venuta la propsota della conduttrice del gruppo.
“Camminate come se foste delle prime ballerine, pronti? Via!” Tra il serio e il faceto ciascuno ha iniziato a farlo.

Ecco che le spalle si sono alzate, lo sguardo era rivolto di fronte a sè, la testa alta, l’incedere elegante e sicuro.

Oltre all’atteggiamento fisico,  oltrepassato un primo momento di ilarità, ha fatto seguito l’atteggiamento mentale, riportando tutti i partecipanti di sentirsi meglio, di percepirsi più positivamente.

I partecipanti sono stati invitati a ripetere l’esercizio del “cammina come se fossi una prima ballerina” almeno due volte al giorno per una settimana.

I feedback durante l’incontro successivo sono stati davvero positivi. A quanto pare questo semplice “esperimento” ha dimostrato come ad un atteggiamento fisico mutato possa far seguito un mutamento nell’atteggiamento mentale.

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 novembre 2012 da in Stili di vita con tag , , , , , .

RSS Tiziana Capocaccia

  • Lettura fiabe: oltre il significato letterale
    Oggi ti racconto il significato simbolico di una delle fiabe più famose: “La bella addormentata nel bosco” e come il... L'articolo Lettura fiabe: oltre il significato letterale proviene da Tiziana Capocaccia.

I miei libri

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.540 follower

privacy policy

Cinque favole per regalare la magia del Natale

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: