Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Che emozione

“Che emozione!” è il titolo di un progetto laboratorio rivolto alle scuole materne ed elementari.

DESCRIZIONE  DEL PROGETTO:

Motivazione:

Una buona gestione del proprio mondo emozionale è la migliore garanzia di benessere psicofisico. Le emozioni sono importanti perché attraverso la loro espressione e la loro percezione si entra in contatto con la dimensione più profonda di se stessi e degli altri.

La capacità di identificare e gestire le emozioni migliora attraverso un’adeguata educazione alla comprensione ed espressione delle emozioni.

Un’emozione è una struttura psicofisica complessa, caratterizzata da un insieme convergente di valutazioni cognitive, di particolari modificazioni dell’organismo, e di impulsi all’azione.

Si pensi, ad esempio, alla più comune delle emozioni: la paura. Se attraversiamo la strada e sentiamo improvvisamente la brusca frenata di un’auto dietro di noi, in tempi rapidissimi deduciamo che forse quell’auto sta facendo una manovra per non investirci. Ciò scatena nell’organismo una serie di reazioni tipiche dette “di allarme e di fuga” (il ritmo dei battiti cardiaci aumenta, le ghiandole surrenali producono più adrenalina, le pupille si dilatano etc.) che favoriscono la risposta di azione più adeguata.

Spesso però il processo non è così lineare, perché le emozioni sono in genere più complesse e le valutazioni cognitive possono entrare in conflitto con gli impulsi ad agire. Ci si trova quindi ad essere arrabbiati e a non saper esprimere l’aggressività; ad annoiarsi e a non fare nulla per evitare la noia; a sentirsi tristi e non sapere perché. Sentire di esserci, essere presenti a se stessi e al proprio mondo interiore rappresenta per tanto un’ulteriore condizione di maturità e di benessere.

Metodologia:

All’interno del progetto “Che emozione!” saranno utilizzate tecniche di educazione alle emozioni come ad esempio la narrazione, il disegno e la scrittura. Tali tecniche permettono uno studio delle emozioni da diverse angolazioni e con differenti modalità. Le attività che saranno utilizzate durante gli incontri prevedono:

–          Circle time;

–          Psicologia narrativa;

–          Disegno e tecniche espressive grafiche guidate;

–          Drammatizzare una sensazione;

–          Associazioni guidate;

Obiettivi:

Si intende strutturare un laboratorio attraverso incontri di gruppo, i cui obiettivi sono:

–          Riflessione sui vissuti emotivi

–          Condivisione delle emozioni percepite;

–          Uso delle tecniche come momento di auto-esplorazione e consapevolezza delle emozioni.

–          Migliore comprensione ed espressione delle emozioni.

Per info e contatti: movimentopsicoespressivo@yahoo.it

 

 

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 dicembre 2012 da in Stili di vita con tag , , , , , , , .

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.474 follower

privacy policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: