Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Duenni e dintorni

I genitori di bambini piccoli, di duenni in particolare, sanno quanto possa essere difficile affrontare una giornata con bambini di questa età. Non a caso vengono definiti i “terrible twos” i terribili due anni.

Sanno essere estremamente oppositivi e provocatori. Nulla di preoccupante a questa età fa parte del normale processo evolutivo. I piccoli iniziano a delimitare i confini del sé e mettere dei confini è essenzialmente dire no.

Dicono di no la maggior parte delle volte, sempre e comunque, spesso dicono di no e al tempo stesso fanno quando richiesto, dire no è un partito preso.

i "terrible twos" - i terribili due anni...e dintorni

i “terrible twos” – i terribili due anni…e dintorni

Abbiamo a che fare con una sorta di mini adolescenti.

Molto difficile per loro la gestione delle emozioni. Spesso anche per noi è difficle capire cosa sentiamo e manifestare nella maniera più adeguata una “tempesta” emotiva, figuariamoci per i più piccoli. Non capisco bene cosa sentono, non sanno dargli un nome, non riescono a calmarsi e si spaventano perchè non ci riescono, agitandosi ancora di più.

Quando un bambino è molto agitato, scalcia, si dimena, lancia oggetti, ci fa saltare i nervi la cosa migliore è…offrire un abbraccio.

Sì, offrire un abbraccio. Che rassicuri, che possa aiutare a contenere l’emotività, che faccia sentire l’amore sempre presente e incondizionato.

offrire un'abbraccio per calmare un bambino

offrire un’abbraccio per calmare un bambino

Troppo spesso mi capita di vedere genitori che invece diventano violenti schiaffeggiando i bambini.

Reagire con uno schiaffo è sempre sbagliato e a più livelli.

1. picchiare è sempre sbagliato da parte di chiunque verso chiunque.

2. quasi sempre siamo noi i responsabili del comportamento perche abbiamo messo il bambino in una situazione che non era in grado di fronteggiare, chiendendogli troppo.

3. immaginiamo, per provare a capire, anche se non può essere mai completamente calzante il paragone, la seguente situazione: siamo irritati perchè non abbiamo trovato parcheggio e lasciamo la macchina in seconda fila e usciamo dall’auto agitati e sproloquiando, arriva un vigile urbano che irritato dal nostro atteggiamento e dal nostro comportamento contro le regole e ci da uno schiaffo, per calmarci e per sfogarsi. Un bel paradosso. Sicuramente la rabbia che avremmo dentro e l’odio verso il soggetto che l’ha scatenata diventerebbero un bel problema soprattuto se nel tempo l’evento si ripete. Aggiungiamo che il paragone è poco calzante perchè per noi il vigile è un perfetto estraneo e non la persona più importante della nostra vita da cui dipendiamo in tutto e per tutto come con un genitore, inoltre non è almeno 7-8 volte più grande di noi come nel caso di un adulto verso un bambino.

Quindi, quando un bambino è troppo agitato, scalcia, si dimena, lancia oggetti, offriamo un abbraccio, rassicuriamolo del nostro amore, che esiste sempre, incondizionato, aiutiamolo a calmarsi. Mai, come quando siamo fuori dai gangheri abbiamo bisogno di essere amati, questo vale a maggior ragione per i bambini.

 

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

3 commenti su “Duenni e dintorni

  1. MartaVi
    11 agosto 2014

    Anche la mia bambina che ha due anni compiuti, sta attraversando la fase de “No”! Per ogni cosa lei risponde sempre No! So che fa parte del processo evolutivo di ogni bambino. Speriamo finisca presto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.475 follower

privacy policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: