Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

La vera gioia del non tradire se stessi

Cos’è il movimento psico-espressivo? Perchè capirlo e seguirlo fa bene?

Cerco da un po’ di spiegare e diffondere il movimento psico-espressivo, che prima era solo un blog e ora anche un’associazione.

Movimento psico-espressivo, movimento espressivo in senso allargato anche a ciò che non è umano, al regno vegetale, alla Terra che ci accoglie, all’universo tutto, dove, mai come ora, possiamo sempre più essere certi di non esser soli.

Si tratta della propri impronta, del proprio modo di essere, che segna tutto quel che facciamo, ogni singola azione ci somiglia. Dovrebbe somigliarci. Se c’è armonia, se sappiamo agire in sintonia con noi stessi, come siamo fatti veramente.

La vera gioia è essere se stessi

La vera gioia è essere se stessi

Essere veri a volte non è semplice. Tante variabili possono influenzare il corso della vita di una persona. Allontanandola in qualche modo da chi è veramente, alterando il suo originale e naturale movimento psico-espressivo. Così capita che la sola grande regola della libertà e del benessere che dovrebbe guidarci: IO SONO CHI VOGLIO ESSERE si tramuta spesso in: IO SONO CHI DEVO ESSERE.

L’eccessivo senso del dovere, il sentire da molto presto di non poter essere amati se non si è in un certo modo, le aspettative esterne, che finiscono per combaciare con quelle interiori sovrapponendosi ai reali bisogni, vivere un ambiente educativo che reprime e inibisce, non sentirsi riconosciuti, rispettati e amati per come siamo veramente sono tutte condizioni che finiscono per indurre le persone a creare un farlo sé.

Vivere sempre e troppo secondo le regole.

Vivere per soddisfare più le richieste esterne che i bisogni interiori.

Vivere cercando di incarnare un personaggio che non siamo per sentirsi accettati.

Sono tutte condizioni di vita che tradiscono la verità di una persona. Il suo originale movimento psico-espressivo. Queste situazioni, dalle quali si può anche non uscire mai, non arrivare mai ad aver coscienza, sono molto diffuse.

Il momento in cui si capisce che c’è qualcosa che non va, in cui si percepisce il disagio, quello è il primo passo verso il cambiamento. In genere si tratta di cambiamenti molto grandi, cambiamenti spesso necessariamente accompagnati da un adeguato supporto psicologico. E’ come rinascere.

Come ha scritto Garcia Marquez: Gli esseri umani non nascono sempre il giorno in cui le loro madri li danno alla luce, la vita li costringe ancora molte altre volte a partorirsi da sé.

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

8 commenti su “La vera gioia del non tradire se stessi

  1. nickmurdaca
    25 settembre 2014

    Bel post! Mi piace molto perché centra bene la questione del rapporto con se stessi. Una migliore autostima ne gioverebbe.
    Ciao.

    Mi piace

  2. nicola
    5 ottobre 2014

    Ciao mi piace quello che hai scritto, trovo sintonia con me, con questo periodo della mia vita. Ciao grazie.
    P. A. Anche ginnastica naturale è nato come blog e poi come associazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 settembre 2014 da in Stili di vita con tag , , , , .

RSS Tiziana Capocaccia

  • Lettura fiabe: oltre il significato letterale
    Oggi ti racconto il significato simbolico di una delle fiabe più famose: “La bella addormentata nel bosco” e come il... L'articolo Lettura fiabe: oltre il significato letterale proviene da Tiziana Capocaccia.

I miei libri

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.540 follower

privacy policy

Cinque favole per regalare la magia del Natale

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: