Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Di che mare sei?

Prima di tutto c’è da domandarsi se siete più tipi da montagna o da mare.

Ho sempre pensato che coloro che amano la montagna siano persone più chiuse a ciò che non gli è strettamente famigliare, forse capaci di legami più solidi e profondi, ma anche più rigide, forse più stabili.

Mentre il mare mi fa pensare a persone più socievoli, aperte, capaci di cambiare idea spesso, forse troppo spesso, capaci di appassionarsi anche troppo a tanti aspetti della vita, forse più intensamente emotive o meglio più facili a mostrare le loro emozioni.

mare 1

Pare che una ricerca psicologica riguardante proprio questo tipo di preferenza lo confermi

Ovviamente non è tutto bianco o nero. Ci sono tutte le sfumature che l’umana natura sa concepire. Ad esempio personalmente preferisco il mare, sto fisicamente meglio al mare, eppure sono timida, amo osservare più che “stare sul palco” nella vita.

Credo che la tipologia persone-mare appaghi di più il mio desiderio di vedere persone, conoscerle osservardone i moti emotivi, che forse una persona che ama il mare proprio come la distesa d’acqua viva ondate emotive, sia un eterno movimento, spesso calma, apparentemente, ma pronta a cavalcare nuovi stati d’animo in arrivo, senza rigidità, forse meno solida e stabile di una persona-montagna, ma sicuramente più vivace e forse più vitale.

mare 2

Immagino, ancora, tutta una serie di sottotipi delle mie persone mare: i tipi mare-calmo, i tipi mare-in-tempesta, i tipi onde-alte, i tipi leggermente-mosso etc.

Personalmente sono il sottotipo di uno dei tipi precendenti. Certo più si va a fondo più categori si possono immaginare. Sono un mare calmo all’apparenza ma che in profondità vive forti correnti emotive, un ribollio che è anche fucina creativa. Un luogo interiore che amo e odio allo stesso tempo.

mare 4

E voi di che mare siete?

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 ottobre 2014 da in Stili di vita con tag , , , .

RSS Tiziana Capocaccia

  • Giornata mondiale del bambino
    Oggi è la giornata mondiale del bambino, o meglio dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite... L'articolo Giornata mondiale del bambino proviene da Tiziana Capocaccia.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.528 follower

privacy policy

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: