Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Ho’oponopono

Ho ascoltato per la prima volta
questa parola qualche settimana fa, anzi per la verità non l’ho ascoltata l’ho letta, tuttavia mi è venuto di scrivere “l’ho ascoltata” perché ricordo benissimo che ho iniziato a ripeterla dentro di me dopo averla letta, l’ho trovata subito una parola simpatica. Come tutte le parole straniere di cui non conosciamo assolutamente il significato possiamo lasciarci cullare dal loro suono, come se fossero una piccola cantilena, e ripetendo ho’oponopono trovavo che fosse al tempo stesso un suono buffo e un suono importante, come una di quelle parole semplici ma ricche di significato, un bel significato.

Per un po’ ogni tanto mi tornava in mente questa stramba parola, mi suonava in testa e forse risuonava dentro. Allora la mia curiosità è cresciuta e ho voluto capire cosa volesse dire la nuova buffa parola ricca di un significato che ancora non conoscevo.

Ho scoperto così che Ho’oponopono è una parola hawaiana, che significa “rimettere le cose a posto”.

Ho scoperto che c’è una filosofia molto antica legata a questa parola, che esiste una tecnica per meditare che viene da questa filosofia.

La mia curiosità è cresciuta e ho cercato ancora in giro per la rete. In alcuni siti la formula o meglio il mantra di Ho’oponopono viene presentato come una specie di formula magica, ammetto che questa cosa mi ha fatto sorridere se non anche un pochino infastidito, poi però approfondendo un po’ la cosa mi sono detta che magari per chi  aveva scritto recitare il mantra aveva avuto un valore così forte da volerne parlare in termini di potere magico, tuttavia rimango dell’idea che, nel bene e nel male, le formula magiche non esistono e leggendo ancora ho capito un pochino di più.

Il mantra di Ho’oponopono è: Mi dispiace, perdonami, grazie, ti amo.

Si rivolge a se stessi, al divino che viene considerato essere presente in ciascuno di noi, al tutto, all’universo di cui siamo parte.

Inizia con l’affermazione “mi dispiace” perché si lega al presupposto che tutto ciò che esiste sia frutto di una creazione di cui siamo ciascuno in prima persona responsabile in quanto parte dell’universo esistente. Se un qualcosa esiste e io faccio parte di ciò che esiste, sono connesso al tutto che mi circonda allora ogni singola cosa che esiste dipende “anche” da che ne faccio parte.

Prosegue con “perdonami”, perdono per un qualcosa che non è posto e va rimesso a posto, Ho’opopono vuol dire appunto rimettere le cose a posto

Si dice poi “grazie”: grazie per avere l’opportunità di rimettere a posto le cose.

Termina con le parole: Ti amo. Un amore rivolto al tutto, ma in fondo a se stessi, parte del tutto.

È vero il mantra è semplice, anche il nocciolo di questa filosofia sembra esserlo, ma questa semplicità non va confusa con qualcosa di semplicistico, sicuramente non ci sono formule magiche, ma ci sono filosofie di vita, talvolta ci possono sicuramente essere momenti che percepiamo essere per noi stessi delle illuminazioni, ma questo vuol dire che dietro c’è già stato un lungo lavoro che ha portato ad una evoluzione. Al cambiamento opponiamo sempre una certa resistenza, perciò ogni cambiamento è doloroso, per questo ogni evoluzione passa per le fasi vita-morte-vita.

Naturalmente tutto questo ha a che fare con un’area lontana dalla razionalità quotidiana, è qualcosa di prettamente spirituale.

Non so se Ho’oponopono possa essere un tipo di meditazione adatta a me, ma ho la curiosità di voler provare!

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 novembre 2014 da in Stili di vita con tag , , , .

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.474 follower

privacy policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: