Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Attraverso le proprie fiabe

Nelle fiabe come nei sogni l’anima ‘testimonia di sé stessa’ (Jung 1946).

Per questo motivo, scrivere una storia è un momento quasi meditativo, nel senso che è un atto che può aiutarci ad entrare in un profonda connessione con noi stessi. Può avviarci ad una più profonda consapevolezza di come siamo, del momento che stiamo attraversando, di come ci si sentiamo.

Prendersi il tempo di scrivere una storia, anche molto breve, anche se può sembrarci, e lo è solo in apparenza, una storia banale, è un grande dono che possiamo fare a noi stessi.

L’ambientazione che sceglieremo, il personaggio che prenderemo in considerazione, l’evento in cui lo catapulteremo saranno tutti aspetti importanti che, come per i sogni, diventano una via maestra per accedere alla parte meno consapevole di noi, all’inconscio.

L’aspetto quasi meditativo che trovo nel atto dello scrivere una storia è dato dal fatto che ci si prende un tempo, ci si ritira da tutto il resto, si cerca concentrazione, ma anche rilassamento mentale affinchè la fiaba venga fuori dal nostro animo per venire a parlarci di noi. E’ un momento per sé, che ci può condurre ad una più profonda consapevolezza.

Quando vi sentite che può essere il momento per farlo, trovate un momento, un luogo, che vi faccia sentire che quella è la vostra “stanza tutta per sé”, chiudete gli occhi e aspettate, respirando piano, che arrivi il principio della storia, potete attendere che la storia si racconti nella vostra mente e poi scriverla, o aiutarvi a fissarla mentre arriva da dentro e scriverla nel mentre.

E’ un grande regalo che decidiamo di farci, quello di prenderci il tempo di ascoltarci nel profondo, produrre una fiaba è un ponte attivo verso ciò che al momento non fa parte della nostra consapevolezza, ma fa parte di noi.

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 novembre 2014 da in Fare per essere con tag , , , .

RSS Tiziana Capocaccia

  • Giornata mondiale del bambino
    Oggi è la giornata mondiale del bambino, o meglio dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite... L'articolo Giornata mondiale del bambino proviene da Tiziana Capocaccia.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.528 follower

privacy policy

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: