Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Autunno, un momento per stare con se stessi.

L’autunno è il momento in cui la natura dopo l’apice dell’attività estiva va verso il lungo sonno invernale.

Una prima fase, la finestate disegna già i tratti di questo momento annuale: un momento di raccoglimento , di raccolta delle energie, di riflessione.

La stagione prosegue uscendo dalla fase di transizione della fine estate per entrare nell’autunno pieno. Una stagione in cui la Natura si distacca lentamente dalla vita, cadono le foglie dagli alberi, la Terra si prepara a riposare.

Quando ci ritiriamo dal mondo esterno, entriamo in quello interiore. Stiamo con noi stessi. Il tempo che si passa con se stessi è un tempo di solitudine.

La solitudine è legata all’emozione della tristezza, quest’ultima è l’emozione legata a questa fase stagionale.

La solitudine può essere vissuta anche come un tempo positivo, stare con se stessi può essere un tempo bello, un regalo che mette in pausa dalla vita frenetica.

Tuttavia, capita spesso di sentire la mancanza dell’altro, così ci sentiamo tristi. La tristezza è l’emozione che proviamo quando ci manca qualcuno, o anche qualcosa, ma più spesso è rivolta a persone. La sensazione di vuoto e perdita, che raggiunge il suo apice nel lutto.

Senza arrivare alla perdita fisica, viviamo spesso la tristezza quando ci manca qualuno che non possiamo incontrare, per tantissimi motivi, di distanza, di tempo, di molteplici questioni di vita.

L’espressione naturale della tristezza sono il pianto e il lamento. Piangiamo qualcuno che non c’è più, lamentiamo la mancanza di qualcuno che non può essere con noi mentre lo desidereremmo accanto per non sentirci soli.

Secondo la teoria delle cinque fasi gli organi legati all’emozione della tristezza sono i polmoni e il grosso intestino (o intestino crasso).

Tutto quanto è legato a queste aree riguarda l’emozione della tristezza. Pensiamoci quando ci ammaliamo troppo spesso di malattie da raffreddamento. Gli apparati del nostro corpo sono in comunicazione continua e s’influenzano reciprocamente. Quando abbiamo una situazione di non equilibrio che riguarda il sistema nervoso, le emozioni, anche il sistema immunitario ne risente e ogni area emotiva ha i suoi canali espressivi.

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.482 follower

privacy policy

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: