Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Bilanci e opportunità

Si chiude un anno che sembrano dieci, a dire la verità mi è capitato spesso negli ultimi anni di avere questa questa sensazione. Ogni anno mi sembra un’era infinita.

Spesso mi sono sentita dire che una volta sorpassata una certa età, idealmente posta al termine della giovinezza, gli anni avrebbero iniziato a volare.

Beh, di sicuro e positivo c’è allora che possono sentirmi ancora molto giovane, dentro quantomeno ^_^

Un anno è una divisione arbitraria del
tempo
con un’inizio e una fine dal valore psicologico intenso.

Sentiamo che qualcosa ci sfugge via quando un anno si chiude, che un pezzo di vita si chiude definitivamente nel passato. Al tempo stesso voltandoci verso l’anno nuovo uno scrigno si apre, tutto, o quasi, può ancora o di nuovo succedere.

Ecco che ci sentiamo tutti presi dai nostri buoni propositi per il nuovo anno.

Per me sarà propio un’inizio, sento una fase di vita lunga e importante essersi portata a conclusione, cosa curiosamente confermata anche dalla numerologia, che trovo personalmente un gioco spassoso.

Diciamo che dopo 20 anni di eccessivo senso del dovere e di colpa che mi ha vista dedita a tutto quello che sentivo che avrei dovuto fare, ora mi sento più libera e serena, un equilibrio precario e dinamico in continua evoluzione come è giusto che sia.

Quando una condizione di vita ci imprigiona e cristallizza in certi comportamenti, possiamo forse sentire una maggiore stabilità, ma il cambiamento è salute e vita anche se porta con sé un quanto di instabilità dovuto alla dinamicità propria dell’evoluzione umana. Del resto l’eccessiva stabilità è propria di ciò che è immobile e l’immobilità e l’inerzia sono tutto il contrario della vita.

Per la fine dell’anno propongo a ciascuno di fare il
GIOCO DEI BILANCI E DELLE OPPORTUNITA’

Si fa così:

Proviamo a prendere un foglio di carta

Tracciamo una linea verticale che separi il foglio a metà

suddividiamola in dodici parti

lungo la linea scriviamo i nomi dei mesi verticalmente

a destra della linea in verticale inseriamo invece con una parola o una piccola frase eventi e ricordi legati a quello specifico periodo dell’anno.

alla sinistra della linea cerchiamo invece di scrivere, sempre in modo molto breve, per ogni evento cosa abbiamo imparato, quale insegnamento o opportunità ci ha regalato, cosa è successo di bello grazie a quell’evento magari apparentemente negativo.

Se impariamo il punto di vista del gioco delle opportunità, potremo scoprire quanto anche le esperienze più negative portano un seme per qualcosa di molto bello che poi ci accade.

Ho un’amica saggia che tempo fa mi ha insegnato questo proverbio:

OGNI IMPEDIMENTO E’ GIOVAMENTO

con questa forma mentis e attraverso il gioco delle opportunità possiamo predisporci in maniera molto positiva al nuovo anno.

Se pensiamo che i nostri pensieri sono il presupposto di tutto quello che succede nella nostra vita, pensare positivo è il primo passo per una vita fatta di cose belle e di benessere!

BUON 2015 a tutti i lettori di movimento psicoespressivo ^_^

gioco bilanci opportunità

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 dicembre 2014 da in Stili di vita con tag , , , .

RSS Tiziana Capocaccia

  • Lettura fiabe: oltre il significato letterale
    Oggi ti racconto il significato simbolico di una delle fiabe più famose: “La bella addormentata nel bosco” e come il... L'articolo Lettura fiabe: oltre il significato letterale proviene da Tiziana Capocaccia.

I miei libri

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.540 follower

privacy policy

Cinque favole per regalare la magia del Natale

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: