Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Origini del Carnevale

Il Carnevale è un periodo per il nostro calendario a cavallo tra  inverno e primavera di durata variabile in base alla data della Pasqua.

Il suo inizio cade il 17 gennaio, in corrispondenza della festività cristiana di Sant’Antonio, giorno nel quale vengono benedetti gli animali.

La fine del Carnevale viene determinata in base alla data della Pasqua. Il Carnevale deve aver termine 40 giorni prima di Pasqua.

Come si fa a capire quando sarà Pasqua?

Si tratta di un calcolo che ha a che fare con le stagioni e con gli astri, che sembrerebbe più agreste che religioso, molto curioso e affascinante!

Pasqua cade ogni anno nella prima domenica dopo il primo plenilunio dopo il primo giorno di primavera. Quindi può variare di quasi un mese. Dopo il 21 marzo, giorno dell’equinozio, si attende il plenilunio, la domenica successiva sarà la Pasqua.

Riflettendo sulla simbologia pasquale stessa: coniglietti, uova, agnellini, è chiaro il riferimento alla nuova vita della terra portata dalla primavera.

In base a questo torniamo a riflettere sul carnevale, è un modo di festeggiare molto sovversivo, ci si maschera. Soprattutto in passato si voleva nascondere la propria identità, concedendosi azioni che normalemente si sarebbero evitate.

Questo “girone” di festeggiamenti esagerati cade intorno all’inizio dell’anno agricolo. E’ un grande veglione, lungo settimane. Un saluto a tutto ciò che è stato: spesso si usa bruciare un fantoccio. Un propiziare con balli e danze la fertilità della terra. Molte maschere mostrano anche come sia anche un modo per esorcizzare la morte.

Siamo creature che appartengono alla Terra, da essa abbiamo preso vita e grazie a suoi frutti ci manteniamo in vita nel tempo. Trovo logico e naturale che ogni festeggiamento, ogni tradizione, ogni ricorrenza tragga le sue origini, a prescindere dalla modificazioni socio-culturali intervenute nel tempo, dall’andamento naturale delle stagioni.

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 febbraio 2015 da in Stili di vita con tag , , .

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.475 follower

privacy policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: