Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Destini – seconda parte

Post a cura di Maura Del Monte 
dottoressa in psicologia.

In riferimento al mio ultimo articolo mi è stata posta questa domanda:

Cara Maura, Il tuo articolo, sebbene sempre puntuale, mi ha lasciato un dubbio: tu credi nel “fato” o a chi il “fato” se lo crea?”

Se rileggete il mio articolo di Febbraio, “Destini” , noterete che c’è un passaggio in cui scrivo: possiamo credere alla loro reale esistenza e alla loro benefica presenza oppure no, ma il punto è un altro.

E il punto è:

non sempre è possibile dare risposte ai fenomeni e anche quando ci si riesce non è detto che si tratti di spiegazioni certe e definitive.

Chi non tollera l’ambiguità potrà dirvi che il fato non esiste o, all’opposto, che nell’esistenza del fato ci crede ciecamente, ma l’atteggiamento giusto è sempre collocato a metà ed è quello dell’uomo di scienza.

L’uomo di scienza raccoglie dati, formula ipotesi ed elabora teorie che non hanno mai, o per lo meno non dovrebbe mai avere, la pretesa di essere verità assolute.

Ma allora a cosa servono mi chiederete voi ?

Beh, se ci pensate bene Niente è più pratico di una buona teoria” (Kurt Lewin)

Se cediamo, anche solo per un attimo, alla potenza suggestiva del ragionamento portato avanti da Hillmann, non solo ogni singolo avvenimento della nostra vita passata, anche il più doloroso, acquisterà un senso, ma anche ciò che ancora è in divenire ci sembrerà altrettanto importante e a quel punto ci apriremo al mondo in cerca di occasioni e di indizi che ci facciano capire qual è la destinazione finale di quel viaggio che chiamiamo realizzazione personale.

Non sempre è possibile dare risposte ai fenomeni, ma a volte contano più le domande che le risposte.

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 marzo 2015 da in La saggezza del Serpente con tag , , , .

RSS Tiziana Capocaccia

  • Lettura fiabe: oltre il significato letterale
    Oggi ti racconto il significato simbolico di una delle fiabe più famose: “La bella addormentata nel bosco” e come il... L'articolo Lettura fiabe: oltre il significato letterale proviene da Tiziana Capocaccia.

I miei libri

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.540 follower

privacy policy

Cinque favole per regalare la magia del Natale

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: