Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

L’importanza delle parole

Le parole che usiamo non sono mai casuali, anche quando non poniamo attenzione alla loro scelta, anzi, forse, soprattutto in quei casi.

Portano un significato, inoltre a seconda della familiarità e dell’esperienza che abbiamo con determinate parole, queste assumono oltre al loro significato generale anche un significato personale.

Potremmo aver pronunciato un certo termine in una situazione che ha avuto per noi una connotazione emotiva, negativa o positiva, talmente forte, che da quel momento quella parola perde neutralità nel nostro vocabolario.

Le parole si colorano così delle emozioni di cui abbiamo fatto esperienza pronunciandole e in futuro porteranno con sé questo colore.

A volte, quando la situazione lo richiede, facendo anche magari grande sforzo, ci prepariamo un discorso importarte, ci mettiamo in mente cosa dire e forse anche che parole utilizzare. Questo può accadere in campo lavorativo o in una situazione privata. Certi momenti, certi contenuti richiedono preparazione. Questo da un lato mette in campo molte emozioni ed è proprio per questo che ci prepariamo con anticipo, per saper cosa dire quanto sarà il momento, un momento che può non essere facile da affrontare per molti motivi, magari dover interrompere un rapporto lavorativo o personale. Dall’altro proprio perchè ci “prepariamo” un discorso, riflettiamo su cosa dire, per esprimere al meglio il nostro punto di vista, magari con attenzione a non ferire l’altro, in tal modo mettiamo in campo la razionalità, la sfera cognitiva vuole supportare lo stato emotivo.

Nella quotidianità, invece, non siamo soliti, generalmente, preparare quel che diremo. Allora se riusciamo per un periodo a porre attenzione alle nostre parole, magari scopriamo che usiamo in genere sempre determinati termini. Certi verbi, sostantivi e aggettivi diventano caratteristici del nostro vocabolario. Magari si tratta di parole particolari che ci portiamo dietro perchè erano quelle che ascoltavamo di più sin da bambini, oppure perchè sono entrate nel nostro vocabolario in fasi di vita importanti o durante esperienze che ci hanno particolarmente influenzato.

In ogni caso, le parole che usiamo fanno parte di noi. Sono anch’esse parte del nostro movimento psicoespressivo.

C’è chi ha espressioni sempre molto compite, anche nel privato. Chi invece usa termini coloriti, chi usa molte parole mutuate da campi particolari e le applica anche altrove, ad esempio chi usa termini da cucina un po’ per ogni cosa, ci è capitato di sentir dire “te lo sei cucinato per bene!” riferito ad una persona e così via.

Proviamo a far attenzione al tipo di parole che usiamo. Esse parlano di noi. Raccontano chi siamo forse più di quel che diciamo in sé.

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

5 commenti su “L’importanza delle parole

  1. lulasognatrice
    29 aprile 2015

    Vero…

    Liked by 1 persona

  2. nickmurdaca
    29 aprile 2015

    Ho pubblicato sul blog un post proprio per condividere e confrontarmi sul tema della comunicazione, e di come in passato ho “subito un karma negativo” dovuto al mio modo di parlare poco attento a quello che dicevo, e come lo dicevo. Insomma, ho avuto un sacco di problemi che mi hanno procurato non poche tensioni interpersonali. Sicuramente, se anni fa avessi letto questo tuo bellissimo articolo, oggi avrei potuto tenermi stretta qualche amicizia in più…Questo per dire, quanto è importante porsi correttamente, molto più di quanto si creda.

    Liked by 1 persona

  3. rosalia Pucci
    1 maggio 2015

    Parole fredde, parole calde, parole tenere… Non esistono parole neutre. Il tuo post è molto utile, grazie

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 aprile 2015 da in Fare per essere con tag , .

RSS Tiziana Capocaccia

  • Lettura fiabe: oltre il significato letterale
    Oggi ti racconto il significato simbolico di una delle fiabe più famose: “La bella addormentata nel bosco” e come il... L'articolo Lettura fiabe: oltre il significato letterale proviene da Tiziana Capocaccia.

I miei libri

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.540 follower

privacy policy

Cinque favole per regalare la magia del Natale

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: