Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

La magia del Natale

 

Post a cura della Dott.ssa Maura Del Monte

Da qualche anno a questa parte ho notato che decorazioni e dolci natalizi compaiono sugli scaffali dei negozi già i primi di Novembre e -non so se condividete il mio stato d’animo- questa cosa mi rattrista un pochino perché la mia parte bambina vive quest’anticipo di Natale più o meno come se gli dicessero che Babbo Natale non ha più la slitta con le renne, bensì un anonimo camioncino, e che lavora ormai da anni in una grande catena di supermercati.

Come recuperare dunque la magia del Natale?

Tornando alla tradizione, dico io, più precisamente vivendo il Natale secondo i propri tempi, che sono poi quelli dettati dai ricordi della nostra infanzia.

A casa mia gli addobbi si sono sempre fatti l’8 dicembre e la discesa in garage allo scopo di recuperare gli scatoloni contenenti gli “addobbi storici” era da tutti considerato l’avvio ufficiale del periodo natalizio. Ormai considerati parte integrante – e irrinunciabile – del rito con cui si evocava e si accoglieva lo Spirito del Natale, gli addobbi storici erano sopravvissuti nel corso degli anni ed erano – per varie ragioni che non sto qui a raccontarvi – quelli ai quali eravamo particolarmente affezionati.

Ogni anno però ci si inventava qualcosa di nuovo e quella era per me la parte più stimolante.

Personalmente ho sempre amato l’albero, ma finché mio fratello era piccolo posso dire che anche il presepe ci impegnava non poco: ogni anno si ingrandiva e ci ingegnavamo per renderlo sempre più realistico con materiali rigorosamente a costo zero o riciclati; muschio, rametti di legno, bacche, sassolini, tappi di sughero, polistirolo, pezzi di stoffa, tutto sembrava perfetto per entrare a far parte del mondo che mettevamo in scena.

Se avete figli non perdete questa occasione, create qualcosa insieme a loro.

Lo so, siete impegnati, non avete tempo, non avete fantasia, avete visto delle decorazioni carinissime nel negozio di articoli per la casa sotto casa e costano una stupidaggine …

Va bene, capisco le vostre ragioni, ma basta anche un solo addobbo fatto con le vostre mani per spolverare nella vostra casa un po’ di autentica magia del Natale

Pensate, ogni anno un addobbo nuovo si aggiungerà a quelli dei Natali passati e magari un giorno i vostri figli tramanderanno questa tradizione ai vostri nipoti.

Spero di avervi convinto.

Buon Natale!

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 dicembre 2015 da in La saggezza del Serpente con tag .

RSS Tiziana Capocaccia

  • Giornata mondiale del bambino
    Oggi è la giornata mondiale del bambino, o meglio dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite... L'articolo Giornata mondiale del bambino proviene da Tiziana Capocaccia.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.528 follower

privacy policy

Ascolta i miei podcast:

sensi e controsensi su startradio.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: