Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Come aumentare le capacità mentali.

Qualche tempo fa ho scoperto le mappe mentali, si tratta di uno strumento grafico che per le sue caratteristiche amplifica il pensiero permettendo alla nostra mente di esprimere al meglio le proprie potenzialità.

Le mappe mentali sono state inventate da Tony Buzan negli anni Sessanta, grazie ai suoi studi su come funziona il cervello per capire come usarlo al meglio.

Buzan si pose dei quesiti fondamentali e all’epoca ancora abbastanza inesplorati:

Come imparare ad imparare?

Come funziona il pensiero?

Quali sono le tecniche migliori per memorizzare e quali quelle per il pensiero creativo?

Come fare per rendere più veloce ed efficace la lettura?

In sostanza egli ricercava una tecnica per pensare, ma non una qualunque, la migliore.

La risposta fu, per l’appunto, le mappe mentali.

In senso generale, ricevere informazioni su come fare per apprendere, migliora nella stragrande maggioranza dei casi, i risultati nell’apprendimento.

Un aspetto da sottolineare circa l’apprendimento è che mentre riceviamo informazioni e dobbiamo scrivere appunti per ricordare e poi memorizzare, perdiamo nozioni.

Questo accade per un motivo: se nella scrittura prendiamo appunti lineari questo non combacia col funzionamento del pensiero che è radiante.

A questo punto ecco l’importanza delle mappe mentali: esse funzionano come il pensiero: in modo radiante.

Come si fa una mappa mentale:

Al centro porremmo il focus della nostra attenzione. Ad es. la parola “benessere”. Meglio ancora porre un’immagine del nostro argomento. È più immediata e condensa significato se ben scelta.

Da questo punto centrale partiranno delle frecce verso le cosiddette IDEE ORGANIZZATIVE di BASE che nel nostro caso potranno essere tutte le cose che pensiamo contribuiscano al nostro benessere. Ad es. alimentazione, riposo, attività, tempo etc… Ciascuno avrà le proprie.

Da ciascuna idea di base partono delle ramificazioni utilizzando le potenzialità dell’associazione.

Ad es. dalla voce “tempo” potrebbero ramificare: organizzazione, pause. Da “organizzazione” a sua volta potrebbero partire il ramo “scelte” e “to-do list” e così via.

Le mappe mentali sono uno strumento che si presta a molteplici utilizzi:

– Per lo studio, è un modo di prendere appunti e riassumere che permette di arricchirsi di non perdere informazioni ma anzi di aggiungerne e di mantenere tutto visualizzabile nel suo insieme.

– Aiuta a memorizzare le informazioni

– Offre spunti per sollecitare le intuizioni creative

– Per prendere decisioni prendendo in considerazione tutti gli aspetti di una situazione

– Per aiutare altre persone ad organizzare le loro idee (lo trovo un ottimo strumento professionale!)

– Per analizzare un problema, ed elaborare così una soluzione efficace

– Per valutare un obiettivo, considerandone tutte le sfaccettature, le conseguenze, le difficoltà

– Per pianificare

– Per svolgere una ricerca su un argomento

– Per fare da traccia quando si deve parlare in pubblico

– Per sviluppare una strategia

– Per valutare un progetto

– Prima di scrivere di un argomento per avere chiari tutti gli elementi da trattare

– Per fare brain storming, singolarmente o con altre persone.

– Come strumento di autoanalisi.

Come si può vedere le mappe mentali hanno infiniti utilizzi.

Vista la mia professione e lo scopo di questo blog, un tipo specifico di mappa mentale che mi interessa è: la mappa di se stessi.

Ponendo un’immagine di sé al centro della mappa si inizia.

Quali sono le IDEE ORGANIZZATIVE di BASE che ti definiscono?

Potresti mettere:

Aspetto fisico

Passioni

Studi compiuti

Attività che svolgete

Desideri

Paure

….

Da ogni idea base diramare ulteriormente.

Alla fine avrai la tua mappa.

Per rispecchiarti, orientarti, riflettere.

C’è un’area che vorresti arricchire?

Puoi diramare ulteriormente con i tuoi obiettivi o fare una nuova mappa a partire dal proposito di tuo interesse.

Una mappa di sé è un lavoro cospicuo. Difficile perché non si chiude visto che siamo creature in divenire. Tuttavia ci da un quadro della situazione del periodo della vita che stiamo attraversando.

Si può procedere concentrandosi su un’area di sé alla volta.

Utile per la propria attività lavorativa è tracciare una mappa mentale professionale.

Le idee organizzative della tua mappa mentale saranno le tue competenze.

Ti darà una visione chiara del tuo momento professionale attuale.

Soprattutto potrà darti spunti per riflettere, per capire se c’è qualcosa che vuoi cambiare.

Cosa aspetti?

Prova!

Le mappe mentali sono uno strumento abbastanza semplice e intuitivo e di grande utilità per molte situazioni e attività. Vi invito a imparare ad utilizzarle, ne trarrete sicuramente profitto.

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

4 commenti su “Come aumentare le capacità mentali.

  1. Costa CREATIONS
    18 novembre 2016

    BELLISSIMO ARTICOLO COMLIMENTI!

    Mi piace

  2. Elisa
    18 novembre 2016

    A scuola adesso i bambini imparano a studiare proprio con le mappe mentali. Ed effettivamente sono un buon modo per prendere appunti e memorizzare informazioni. Bell’articolo! !
    Elisa
    http://www.ilblogdiely.it

    Mi piace

    • favolazione
      18 novembre 2016

      Grazie. Mi sembra una cosa fantastica che venga insegnato a scuola :oD evviva!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 settembre 2016 da in Fare per essere con tag , .

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.476 follower

privacy policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: