Movimento Psicoespressivo

Un blog per capire se stessi e vivere felici

Ecco perché raccontare una storia fa bene

Oggi ti racconto perché inventare una fiaba fa proprio bene.

Nel tempo consolidiamo opinioni quasi su ogni argomento, quanto meno su quelli che affrontiamo durante la nostra vita.

Un tema con cui tutti noi ci confrontiamo sono sicuramente le fiabe.

raccontare fiabe fa bene..

raccontare fiabe fa bene..

Questo per tanti motivi. Primo tra tutti, ma spesso sottovalutato, perchè le favole fanno parte dell’essere umano come espressione della psiche, sono una via di accesso all’inconscio. Raccontar storie fa parte di noi da sempre, per sempre lo sarà.

Le moderne tecnologie dimostrano con la loro diffusione che il bisogno umano di comunicare, raccontare e raccontarsi non si estingue.

Purtroppo, però, riteniamo molto spesso e a torto che le fiabe appartengano al mondo dell’infanzia in maniera esclusiva.

Questa è una posizione che ad un certo ha preso piede con il consolidarsi di una società razionalista rifiutante gli aspetti più inconsci e intuitivi dell’essere umano.

Le favole rappresentano quella parte della vita che si è voluto relegare all’infanzia.

bambini, fantasia, fiabe...

bambini, fantasia, fiabe…

Ai bambini concediamo di inventare, fantasticare, alimentare l’immaginazione e viverla a pieno, poi, chissà perchè, ad un certo punto, bisogna dimenticarsene. Quasi mai un adulto inventa una fiaba. Questo è un grande impoverimento.

Alcune persone adulte continuano ad inventare e a raccontar inventando: sono scrittori, illustratori, attori, insomma in qualche modo artisti.

Ecco, la nostra società consente ai bambini e agli artisti di mantenere vivo il legame con il regno del fantastico.

L’atto creativo però non è così elitario come siamo troppo spesso portati a credere.

Siamo al mondo per ascolare e raccontar storie...

Siamo al mondo per ascolare e raccontar storie…

Siamo al mondo per ascoltare e raccontare storie. Tutti quanti. Anche chi, più di altri, crede di aver dimenticato come si fa.

Per accedere a quella parte di sé più libera, potremmo dire più bambina, per farla crescere e sentirne l’energia. Per conoscere meglio se stessi, per parlare di qualcosa che è difficile da affrontare senza la protezione di un’immagine metaforica. Ecco, per tutti questi motivi, ma anche per un sacco di altri, inventare una fiaba fa davvero bene.

Ti invito a regalarti un quaderno e un po’ di tempo, che è davvero la nostra risorsa più preziosa, e provare a scrivere una piccola storia, poi, se vuoi, raccontami come è andata.

Hai appena letto il post a tema creativo del secondo martedì del mese, vuoi sapere perché?

Annunci

Informazioni su Tiziana Capocaccia

Ogni azione, ogni singolo gesto racconta chi siamo, è parte del nostro movimento psico-espressivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 maggio 2017 da in creatività con tag .

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.476 follower

privacy policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: